Blog

L’arte della vendita: il cliente… dopo tutto

Nel post precedente abbiamo parlato della strategia del venditore meraviglioso, una persona entusiasta e determinata che raggiunge i propri obiettivi perché sa emozionare le persone. Se è vero, come infatti è, che sono le emozioni che spingono a comperare, è anche vero che il prerequisito fondamentale che un venditore deve andare sempre a cercare è quello della fiducia del cliente.

Una volta, nel mesozoico delle transazioni, si diceva che il miglior venditore del mondo era quello che sapeva piazzare i frigoriferi anche al Polo Nord, arredando gli igloo degli Eschimesi di inutili ghiacciaie. Era lui il modello da replicare, era lui il top della categoria, il maestro delle cui lezioni ci si doveva nutrire. Oggi che però gli Eschimesi hanno capito che di tutto possono avere bisogno, ma di sicuro non di frigoriferi, quel venditore è fallito (e io aggiungo, anche, giustamente). È fallito perché il mondo è cambiato e le persone ormai hanno davvero tutto. Cercare di rifilargli qualcosa che non desiderano non solo non funziona più, ma è anche una vera truffa.

Se partiamo dal presupposto che tutti hanno tutto (o quasi) ciò di cui hanno bisogno, allora come si fa a vendere, quale TECNICA di vendita si deve adottare? Nessuna. 

Te lo giuro: oggi chiunque ti parli di TECNICA per vendere sta cercando di rifilarti un frigorifero (e tu sei un Eschimese).

Oggi sei vuoi vendere devi voler bene al tuo cliente. Tutto qui. Niente di più naturale, istintivo, umano. Oggi un venditore di successo è innanzitutto un uomo che ama chi si rivolge a lui, che si interessa dei problemi o degli obiettivi che vuole raggiungere chi ha di fronte. Solo chi si prende a cuore le necessità di un cliente, chi fa di tutto per aiutarlo ad ottenere ciò che vuole, riuscirà non solo a fare sempre nuovi clienti, ma anche (e soprattutto) a mantenere quelli vecchi che sanno di potersi fidare di lui perché mai e poi mai si sognerebbe di rifilare loro qualcosa che non vogliono o che non gli serve.

Non puoi più affidarti a TECNICHE di vendita manipolatorie, non sono etiche, sono truffaldine. Fidati invece del tuo cuore, aprilo alle persone che vengono da te, preoccupati di collaborare alla costruzione della loro felicità e guarda il risultato che ottieni: tu, proprio tu, sei diventato un venditore di successo perché hai imparato che il cliente viene prima di tutto, anche del tuo prodotto.


Fonte ufficiale: Andrea Condello

Condividi

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *